электронная
54
печатная A5
225
18+
Il sesso del presidente

Бесплатный фрагмент - Il sesso del presidente

Schiavo erotico


Объем:
16 стр.
Возрастное ограничение:
18+
ISBN:
978-5-4493-2485-6
электронная
от 54
печатная A5
от 225

18+

Книга предназначена
для читателей старше 18 лет

Una nuova commessa è venuta al negozio dove lavoro come guardia di sicurezza, Alla. Una donna normale, silenziosa, coscienziosa. In uniforme, una gonna nera fino alle ginocchia e un panciotto rosso, vestito con una camicia bianca con una manica corta, Alla non differiva dalle sue altre “sorelle” nel mestiere. Donna come donna Beh, niente di speciale. Lunghi capelli biondi tirati indietro con una molletta, un minimo di trucco e scarpe leggermente consumate con un tacco basso aggiungevano un’immagine.

Era in inverno. La sera, prima della chiusura del negozio, cambiamo tutti vestiti, per così dire, da “cittadino”, chi in cosa. Alla mi ha sorpreso. Dal camerino, a proposito, uno per tutti, è apparsa nella sala completamente trasformata. Stivali alti fino alle ginocchia, gonna corta, maglione aderente con collo alto. Si è scoperto che Alla ha un seno, una vita e un viso piacevole. Si stese i capelli sulle spalle, fece le labbra e gli occhi, e gli occhi sembravano promettere qualcosa. “Come è cambiato” pensai. No, non ho provato a fare nulla, specialmente “incollarlo”. Il lavoro è lavoro, e non è nella mia natura conoscere immediatamente una donna interessante. E Alla non era molto loquace, come ho detto, e se mi piaceva, era difficile da dire.

Passarono sei mesi. Alla ha unito la squadra, ha ottenuto i suoi amici e non era così ritirata. A volte, abbiamo scherzato con lei o abbiamo parlato un po”. Dopo la vacanza, mi è sembrato, Alla recuperato.

“Ho riposato con mia madre”, ha detto. — E mia madre, lo sai, dal tavolo solo così non te ne andrai.

“Alla ha recuperato”, dissi al mio compagno. — E le guance si allargarono, e il prete.

— L’ho visto, — il mio compagno, rispose Andrey, — quando lavoravo nello stabilimento. Tali “signore” potrebbero essere “rimosse” per un bicchiere di vino fortificato. Vaughn, la sua faccia si gonfiava. Non è di mia madre, è da bere.

Andrew aveva torto, Alla non era da “tale”. Ha allattato due bambini piccoli e, come ha detto il negozio, suo marito l’ha lasciata di recente.

A volte le mie cene coincidevano con le cene di Alla. Eravamo seduti nella sala da pranzo (lei era un guardaroba) al tavolo gli uni contro gli altri e mangiavamo. Non abbiamo quasi mai parlato del cibo. Alla era seduta su una sedia morbida, in piedi di fianco al tavolo, e io ero su una panchina. Consegnando il cibo dal suo contenitore, la commessa in parallelo chiamò i bambini o stava cercando qualcosa nel telefono cellulare. Quasi sempre, i primi due bottoni della camicia della camicia erano sbottonati. Era davvero soffocante nella stanza. Ho mangiato dal mio contenitore e qualche volta gettato occhiate in cima ai miei seni bianchi, che sono molto allettante per guardarmi. E Alla aveva l’abitudine, tirando la parte superiore della maglietta, soffiando il suo seno. E infatti, il negozio era spesso caldo, e il lavoro del commessoio richiedeva un certo sforzo.

Alla fine della giornata, noi, impiegati del negozio, abbiamo cambiato i loro vestiti a turno. E Alla in qualche modo ha sempre occupato la stanza più a lungo di altri. Di solito, prima di entrare nello spogliatoio, ho bussato alla porta, non c’è nessuno lì. Questa volta ho anche bussato.

— Sì, lo sei.

Sono entrato Alla era seduta su una panchina nelle sue mutandine e una maglietta. Vedendo il corpo della donna seminuda, mi ritrassi.

— Sì, dai, Artem, mi sono già quasi vestito.

La piccantezza della situazione mi ha fatto superare la paura iniziale e mi sono fermato, tenendo la maniglia della porta.

“Bene, se non mi intrometto.”

E dietro, nella sala, c’erano persone. E in qualsiasi momento qualcuno potrebbe venire qui. Alla si alzò, si voltò e cominciò a tirare i jeans su gambe snelle. Mi sono girato verso il mio armadietto e ho cominciato a cambiare, osservando la donna con una visione laterale. Alla abbottonò i pantaloni, si sedette di nuovo sulla panca, prese la maglietta con le mani e la tirò di sopra. Mi sono bloccato sul posto. Dopo essersi tolta la maglietta, Alla rimase assolutamente a torso nudo. Cioè, i suoi seni, i suoi seni bianchi invitanti, erano proprio accanto a me, a distanza di un braccio. Mi sono rivolto alla donna. Qualcosa si è chiuso dentro di me.

Sapevo che non avrei dovuto fare sesso. Molto tempo fa, nella mia giovinezza, ho scoperto in me stesso una doppia personalità. Al di fuori del sesso, nella comunicazione, anche con le donne, ero una persona normale, per così dire. Ma quando si trattava di relazioni intime, avevo un qualche tipo di meccanismo coinvolto e mi sono trasformato in Presidente. Sì, sì, al Presidente. La donna, la mia compagna intima, divenne il mio soggetto, una nullità, uno schiavo vile. E niente che non potessi fermare fino all’orgasmo. Mi sono rivolto al dottore. Ma il dottore ha detto che questo, dicono, è nell’ordine delle cose e molti uomini sono proprio così e si comportano nel sesso. Gli credevo da qualche parte, ma da qualche parte no.

Mi sono rivolto a Alla. La sua testa era a livello del mio stomaco. Mi ha rivolto un’occhiata interrogativa. Si coprì il seno con la sua maglietta. Ho preso la commessa dal mento.

— Beh, schifo, sei pronto per un incontro con il Presidente della Presidenza?

— Artem, no, può entrare.

Бесплатный фрагмент закончился.
Купите книгу, чтобы продолжить чтение.
электронная
от 54
печатная A5
от 225