электронная
54
печатная A5
236
16+
Biglietto felice

Бесплатный фрагмент - Biglietto felice

Testare i sentimenti


Объем:
17 стр.
Возрастное ограничение:
16+
ISBN:
978-5-4485-8430-5
электронная
от 54
печатная A5
от 236

Parte 1

Amo i miei compleanni. Dalla mattina si sente un aumento dell’energia, un buon umore, in una parola, un ragazzo di compleanno. Oggi, nonostante le varie piccole questioni, mi sento grande. E questa sensazione non può rovinare nemmeno mia moglie Nina. Più precisamente, non è mia moglie, viviamo insieme. Più precisamente, vivo sul suo spazio di vita. L’appartamento a Nina è grande, trilocale. Viviamo insieme per diversi anni. Attualmente, tuttavia, le nostre relazioni si sono deteriorate. Chi è colpa, non lo so. Probabilmente comune, afflitto tra loro. Meno spesso, cominciammo ad adempiere i “doveri coniugali”. Sofya, sorella di Nina, anche martella il suo cuneo nel nostro rapporto, non mi è piaciuta fin dall’inizio. Non ha vissuto con noi (per fortuna), ma ci siamo visti spesso. Sì, e per parlare al telefono le sorelle amavano. Oltre a Sophia (dove senza di lei) il partito di oggi ha invitato un amico di Nina Lena con il marito romano. Anche il romanzo con Lena non è stato dipinto e vissuto nel cosiddetto “matrimonio civile”. Gli amici erano amici, anche noi, amici, erano “famiglie”. Lena era una donna interessante e allegra. Amava cantare e ballare. Con Lena (e suo marito) era sempre divertente e a suo agio. Un altro mio amico è stato invitato, Vadim, perché ho avuto un compleanno allo stesso modo. Vadim era un giocatore d’azzardo, amava mangiare e bere. Soprattutto a spese di qualcun altro, come ha detto Nina. Ha anche detto il primo brindisi oggi: “Caro Sergey, ti congratulo con il tuo compleanno. Vi auguro la salute, la prosperità, il buon umore e la felicità! “Mi ha baciato e si è seduto. Un regalo di Nina era la cottura e l’impostazione del tavolo, così credeva. Allora Sofia si congratulò: “Sergei! Mi congratulo con l’occasione. Vi auguro tutto il meglio. Vorrei anche che si presti una maggiore attenzione alla famiglia, alla tua bella moglie. Età, Sergei, non sei più il giovane (e lei è più grande di me per 5 anni), è il momento ci si ferma a guardare e progetto vuoto, ma di trovare un buon lavoro e ottenere un buon prezzo. È per te (mi ha significato me e Nina) da me. “E mi ha dato una busta con soldi. Il tavolo era ben posato. Insalate diverse, snack, freddo. Un piatto caldo e dessert erano previsti. Le bottiglie sono anche per diversi gusti. Vadim si appoggiò al bianco. Si alzò per congratularmi con me: “Seryozha, congratulazioni! Vi auguro tutto ciò che desideri. E soldi, naturalmente. Quanto hai bisogno per la completa felicità? “Pensavo:" Un paio di milioni mi sarebbero soddisfatti”. — “Totale?” — “Sì, due milioni saranno sufficienti per alcuni anni”. “Be”, allora, tenere premuto, e Vadik mi ha dato un biglietto di lotteria, qui, probabilmente, i tuoi due limoni.” Un biglietto di lotteria, questo era il suo dono. Lena e Roman mi hanno dato una serie di piatti. Probabilmente, sono stati chiesti da Nina. Il divertimento era in pieno svolgimento. Tutti scherzavano, bevevano, parlavano e ridevano. Ricordato il nostro ultimo viaggio al cottage quattro (io, Nina, Lena e romana). Poi, giocare nei domino gazebo, Romano ha fatto un “pesce”, ma il trucco dalla sua mano volò nello stagno e poi ci hanno a lungo sostenuto, è considerato un “pesce” o non senza domino. “Quando vai nel paese?” Mi chiese Roman. “Sì, non lo so ancora, la macchina è in fase di riparazione”. “Qualcosa che spesso ripari”. “Dopo tutto, è vecchia, ha già un anno.” “Non abbiamo soldi per nuovi soldi”, ha detto Nina, “abbiamo una stretta misura con il denaro”. Una pausa. “Sergei non ha portato soldi in casa per diversi mesi”. — “Sì, dovrebbero elencare qui, ma non sono ancora elencati”. “Ho già sentito queste conversazioni per un anno”, disse Nina, “alcune promesse. Sì, perché non fa quello che serve. Sarebbe come tutto funzionare, anche se avrei portato un penny in casa. “Ero in silenzio, tutto questo era in qualche modo giusto. I miei argomenti sul fatto che i soldi grandi stanno per andare, si sono rotti contro un muro di sfiducia. “Sì, alcuni vivono solo da promesse”, — non perdono l’opportunità di inserire la loro “forcella” di Sofia. “E in generale, Sergey, voglio dirti” continuò Nina. “Ho già celebrato oggi il tuo compleanno come una pietra miliare. Se nulla cambia fino ad oggi, allora, credo, abbiamo bisogno di parte. Non ho intenzione di sostenerti di più. Lo dico qui per tutti. Stai silenzioso? Non hai niente da dire”. Ero in silenzio. Tutto era chiaro senza parole. Dobbiamo urgentemente cercare rifugio: “Bene, fino alla mattina, almeno non sarò espulso?” Nina si allontanò, pulendo la lacrima del suo tovagliolo. La voce di Vadim disse: “Guarda, Seryoga, e hai vinto il tuo biglietto”.

Бесплатный фрагмент закончился.
Купите книгу, чтобы продолжить чтение.
электронная
от 54
печатная A5
от 236