электронная
54
печатная A5
264
12+
300 milioni di dollari

Бесплатный фрагмент - 300 milioni di dollari

Parte 2. Felicità


Объем:
58 стр.
Возрастное ограничение:
12+
ISBN:
978-5-4485-7619-5
электронная
от 54
печатная A5
от 264

300 milioni di dollari. Parte 2. Felicità

1 gennaio 2011

Voci finite 1 libro chiamato «300000000 $». Dicono come posso impostarmi l’obiettivo di ottenere 300 milioni di dollari per tre mesi. Come sono andato a questo obiettivo. Ciò che è stato raggiunto. E in realtà ho raggiunto più di $ 3000000000.

Comincio a scrivere il secondo libro. Ora voglio scoprire la questione con felicità. È lì. Quello che la gente manca per la felicità. E come può essere raggiunto?

Dobbiamo cominciare, probabilmente con un sondaggio. Cosa manca per me (e altre persone) per la completa felicità? Crea un sondaggio. Salveremo i dati. Analizziamoci. Prendiamo delle conclusioni. Alla fine del libro. Quindi, il sondaggio. Puoi votare nella mia comunità My World, nel mio blog.

Cosa mi manca per la completa felicità? risposte:

— Ho tutto

— Denaro

— Salute

— Gioventù

— Buona fortuna

— Qualità personali

— Amore

— Fede

— Libertà

— un’altra risposta

2 gennaio 2011

Il percorso più breve per la felicità è solo essere felice. Ora e per sempre. Ma perché è il percorso più breve il più difficile? Perché è così difficile diventare felice, non importa quale sia? Forse è «no matter what» ed è un «freno» per ottenere la felicità? Diverse riserve e ostacoli mentali vi impediscono di godere di una sensazione meravigliosa — Felicità.

Il cervello umano è come un computer (o viceversa?). È programmato con varie impostazioni e principi che sono utili per una cosa, ma sono nocivi per qualcos’altro. Pertanto, il lavoro (e questo è tutto lo stesso lavoro) nella «ricezione» della felicità consiste nella riprogrammazione della coscienza. Per riprogrammarlo (coscienza), è necessario scoprire le ragioni che impediscono una persona di essere felice. Analizza queste ragioni e modifica i «vettori» degli impianti, impostando la giusta direzione.

«Lavorare» per ottenere la felicità consiste, innanzitutto, nel costante controllo dei tuoi pensieri e delle vostre emozioni (derivate dai pensieri). Tutto ciò che ostacola la felicità, è identificato, analizzato, corretto. Se vuoi essere felice, sia! Comprendere e realizzare in questa vita di felicità — il miglior stato dell’anima umana, del corpo e dello spirito!

2 gennaio 2011

Se si analizzano pensieri e azioni (la propria o un’altra persona), si possono arrivare a conclusioni curiose. Quello che viene da una persona all’altra (pensieri, emozioni, azioni), quasi immediatamente (e forse immediatamente) torna all’autore. Lo dico con certezza assoluta. È molto facile controllare. Puoi inviare qualsiasi pensiero o emozione a una persona specifica e ottenere una risposta completamente adeguata. Non da lui, ma dalla «vita». E, il tuo desiderio sarà soddisfatto completamente, parola per parola. L’unica sfumatura, le tue «promesse» dovrebbero esprimere le tue emozioni naturali. In altre parole, devono essere sinceri. Vi consiglio di sperimentare a vostro piacimento.

Pertanto, per raggiungere alcuni componenti della felicità è facile e difficile. Tu scegli quello che ti manca «per la felicità completa». Ad esempio, soldi. È facile ottenere denaro, volendo altre (specifiche) persone a comprarle. È difficile ottenere i soldi, perché i tuoi desideri per altre persone per acquisirli devono essere sinceramente. Il tuo cuore dovrebbe rallegrarsi, cercando di ottenere i «componenti» della felicità ad altre persone. E questo è molto difficile, se il cuore umano non è abituato a gioire per altre persone, ma viceversa…

Tu e io avremo un lavoro serio di padroneggiare i componenti della felicità. Suggerisco di iniziare con i soldi, continuando il tema del precedente libro. Vuoi soldi oggi? Quante persone oggi avete inviato (sinceramente, con tutto il cuore) i desideri di ricevere denaro? Io, per esempio, nessuno. Pertanto, da questo momento, fino alla fine della giornata, vedendo qualcuno, lo voglio mentalmente chiedere un sacco di soldi e abbondanza in generale. Lo farò questo messaggio con un cuore puro e, come si dice, dal fondo del mio cuore. E domani (il giorno dopo domani) riassumerebbero.

L’unico caveat. Desiderando il bene per gli altri, è necessario evitare (completamente) inviare negatività in altre situazioni. Perché in generale, il negativo può superare il positivo e il senso dell’esercizio proposto non lo farà. Vale a dire il totale (totale) controllo dei pensieri e delle emozioni. È difficile? Sì, è molto difficile.

2 gennaio 2011

Puoi un po ««agevolare» se stessi un compito, augurare a tutti, non solo, per esempio, i soldi, ma tutti i migliori. Nel complesso, per così dire. Addirittura, naturalmente, non «automaticamente», per abitudine, ma sinceramente, irradiando dagli occhi (dal cuore) la luce e il calore. Puoi rendere ancora più facile il tuo cammino verso la felicità. Appena ama tutte le persone. Ogni contatore, amico e nemico, in particolare, un nemico (questo è importante). Puoi ancora rendere più facile per te (essere felice) impostare una specie d’onda d’amore (a te stesso, a tutti, a tutto) e coltivarla e nutrirla. Cioè, far crescere in voi stessi qualcosa di divino, di cui abbiamo già parlato nel primo libro. E amare questo divino in te stesso prima, naturalmente.

Approfittando dell’opportunità data a me, desidero che tutti i lettori dei miei record ricevano 300 milioni di dollari. Vorrei anche che tutti siano felici, amati, belli, giovani, sani, ricchi di esteri e di interni. In generale, la Parola, e specialmente quella stampata, ha grande potere per una persona (ricordi ad esempio il Vangelo). Pertanto, ci sono molti esercizi utili per «migliorare la felicità», basandosi sulle descrizioni. Un esempio. Hai determinato ciò che ti manca per la felicità completa. Prendi un foglio di carta (o una tastiera del computer) e scrivi la parola-antonimo (il contrario nel senso). Scrivendo alcune centinaia di volte, aiuterai sicuramente il tuo subconscio a cogliere.

Alexander Nevzorov è una persona ricca, ricca, bella e sana. La proposta scritta salterà saldamente nel mio «mondo interiore», portando a me nel mondo esterno ciò che è scritto qui. Ma ho scritto questo su di me. Se la stessa cosa è scritta da qualcun altro su di me, questo influirà molto sul mio subconscio (se decido di accettare questa affermazione). Pertanto, invito tutti a utilizzare la mia proposta, vale a dire — per inviarmi le posizioni positive su di me (su di te), che ho volentieri pubblicare in queste note. Questo ci raggiunge 2 obiettivi — lavoriamo sul subconscio dell’autore della proposta, e ne approfitterò anche perché, pubblicando un feedback positivo su una persona, mi porto (prima di tutto) il beneficio per me stesso.

4 gennaio 2011

Ricevuto una lettera, lo dichiarerò completamente, senza modifiche.

«Caro Alessandro Nevzorov! Gli amici sono stati invitati a contattarti per aiuto. Un problema non mi dà riposo tutta la mia vita. Ma in ordine. Mi chiamo Alexey. Ho 50 anni. Vivo nella città di Yekaterinburg. Ho due adulti già figli. Ci sono diversi matrimoni. Sono impegnato in affari.

Il problema che mi preoccupa costantemente è il denaro, o meglio la loro assenza. A causa di questo, i miei matrimoni si sono disintegrati. A causa di ciò, la mia vita personale e commerciale è oggi sconvolta. Mi sdraiato con pensieri sul denaro e mi addormento con questo pensiero. Quando il denaro è disponibile, tutto è buono nella tua vita personale, sei amato e rispettato. Quando non c’è denaro, non hai bisogno di nessuno, nemmeno te stesso. Non posso dire che io sono una specie di spazzata, ma il denaro non mi tiene tra le mani, che passa attraverso le dita e le foglie. Nei suoi 50 anni non ha risparmiato nulla e non ha funzionato per la vecchiaia, anche se tutta la mia vita cerco solo di guadagnare.

Ora sono in una situazione finanziaria difficile. Il business è scomparso. Sto cercando di sopravvivere in qualche modo a questo tempo affascinante, come dicono. Quali altri dati ti interessano? Aiutare, dare consigli, come vivere ulteriormente. Cordiali saluti, Alexey A.»

4 gennaio 2011

La persona è felice nel «complesso». La felicità è espressa dalla sua anima e dal corpo, dai pensieri e dalle azioni, la gioia e l’amore sono presenti in ogni sua cellula. Qual è la base fisica della felicità? Un aspetto felice, uno sguardo, una gioiosa posizione del corpo e, innanzitutto, naturalmente un sorriso. È possibile diventare felici, provenienti da questo lato, dalle manifestazioni esterne della felicità?

Affermo che, «spogliando» la vista di una persona felice, una persona attira la felicità stessa. È difficile credere, ma è vero. Prova.

Durante la mia infanzia nei teatri, c’era un film americano «Oh, Lucky One». Chi è stato insegnato (l’insegnante e la vita stessa) a sorridere malgrado tutto per avere successo. Buono, indicativo a questo proposito, il film.

Guarda le «stelle» occidentali, le persone di successo e i leader di marketing di rete. Questo è quello che incarna il successo e la felicità (le parole sono sinonimi?). Può una stella diventare cupo? Forse solo allora tutti i suoi fan lo faranno tornare indietro. E non sarà più una stella.

Quindi, propongo di mettere un sorriso e camminare con lei in giù per strada come un pazzo? Sì, questo è quello che sto proponendo. Non camminare solo come uno stupido, ma come un felice (con la felicità già tenuta) l’uomo. Lasciate che la gente guarda, perché il loro sorriso attrae. Come attrae (sorriso) e il successo e la gioia, l’amore e la felicità. Quindi sorridiamo (costantemente) l’un l’altro, la gente, i bambini, la natura, la mattina, la sera, la vita. Sorriso, gente, la felicità è venuta a te!

5 gennaio 2011

Che cosa dovrebbe dire Alexei a Ekaterinburg? Ha scelto per sé un difficile percorso di imprenditoria e quindi non ha nessuno da biasimare per il suo destino. Lavorare come ingegnere (tecnico, caposquadra, lavoratore) in un certo ufficio tranquillo, ottenere il tuo 10—15 tr. e «non negare te stesso nulla», non vuole una simile azione. Vuole fare un sacco di soldi, ma qui, in affari, ci sono molti rischi.

La prima impressione di una lettera è che una persona è troppo fissata sul problema del denaro. Quindi voglio dirgli: «Vai alla veranda, ascoltate l’orchestra sinfonica. Andate al parco o vai alla foresta, trascorrere una giornata di sci tra la natura. Rilassatevi in qualche modo, togliete il problema del denaro». Ma non si aspetta questa risposta, ha bisogno di una risposta alla domanda posta.

Come viene formulata la sua domanda? Come vivere ulteriormente? Cosa devo fare? Non c’è abbastanza domanda: «Chi è la colpa?». È uno scherzo. La risposta corretta è: «Non fare soldi fuori (mancanza di presenza) un problema. Per allontanarsi da lei (questo problema), per non farla avvicinarsi. Dopo tutto, il problema è qualcosa che tu stesso, questa è la tua scelta. Puoi considerare la mancanza di denaro come un problema, ma non puoi contare».

Questa è una risposta generale. Ma cosa esattamente deve essere fatto per rimuovere questo problema? Quali azioni o azioni? Qual è il meccanismo per rimuovere il problema? Questo è il post successivo.

6 gennaio 2011

Dalla breve lettera di Alexey non si può trarre una conclusione sulle cause del suo problema, troppo poco informazioni. Per ottenerlo, hai bisogno di un dialogo con Alexey, hai bisogno di domande principali, hai bisogno di una descrizione più completa del problema. Una cosa è certa, c’è un problema, e questo problema è collegato con il denaro. Cosa significa la parola «problema»? In questo caso, come nella maggior parte dei casi, ciò significa un atteggiamento negativo del soggetto a qualche situazione. Infatti, Alexei ha un atteggiamento negativo nei confronti del denaro, nonostante il fatto che egli applica tutta la sua forza alla sua ricezione.

Come viene risolto un problema? È necessario cambiare l’atteggiamento negativo alla situazione da un positivo. E il positivo più potente ed efficace è l’amore. Alexis ha bisogno (strano come può sembrare per qualcuno) amare i soldi. Ci sono molti modi (esercizi) per questo. Ecco due di loro, il più applicabile, a mio parere, a questo caso. Alexei non è in attesa di consigli generali e ragionamenti, ma raccomandazioni specifiche.

1. Entro 10 giorni (oggi il primo) si deve scrivere 100 frasi su un pezzo di carta o «sul computer». Il testo della frase è: «Amo i soldi». 10 giorni per 100 frasi.

2. Mettere un «beacon» sulla parola «soldi» o parole simili, per esempio, rubli, dollari, costo, prezzo, ecc. Per mettere un faro significa quando si menziona qualcuno e te stesso le parole «soldi» o il loro sinonimo, per fare determinate azioni nei tuoi pensieri. In questo caso, potrebbe essere la frase: «Amo i soldi». Cioè, se Alex si ritrova a pensare che pensa ai soldi, o ascolta la parola in una conversazione, egli deve poi dire mentalmente a se stessi o ad alta voce: «I love money.» E così tutto il tempo, almeno un mese.

3. È più efficiente mettere un faro con una stringa da qualche canzone. In questo caso, per esempio, la frase della canzone (cartone animato) dei Musicisti di Brema si adatta: «E mi piace il denaro». La canzone degli atamani dei ladri. La linea dalla canzone è meglio ricordata. E con la parola «soldi» devi solo cantare «amo i soldi». Così facile? Sì, se ti ricordi di questo e fai tutto il tempo.

8 gennaio 2011

Esercizio «cento volte dieci», cioè scrivere una frase 100 volte di fila entro 10 giorni, descritto nella nota precedente, funziona senza errori. Dopo aver scritto la frase «Amo i soldi» dopo il primo giorno, improvvisamente (all’improvviso?) Ho avuto diverse idee per attirare questi soldi. Naturalmente è necessario ricordare l’osservanza dello stato di diritto, dell’etica, ecc.

Per quanto riguarda l’esercizio «sorriso», è anche molto efficace. Ad esempio, una persona è in una sola stanza. Sorride, fa solo questo esercizio. Se in questo momento analizza i suoi pensieri, vedrà (sentire, scherzare) che i suoi pensieri cambiano (insieme alle emozioni). Si cambiano in una direzione positiva. È solo meglio o meglio di quanto lo fosse. In altre parole, sorridendo, migliora (cambia) il suo stato di salute.

Se una persona «mette» un sorriso «in pubblico», allora il suo atteggiamento verso la gente cambia automaticamente. Tutte le emozioni negative vanno via, vengono sostituite da quelle positive. E attrae persone, attrae buoni pensieri e emozioni, attira tutte le cose buone nella vita. Sorridendo, una persona ama se stesso, ama le persone, ama tutto il mondo.

9 gennaio 2011

L’esercizio «100 volte per 10 giorni» funziona efficacemente contro qualsiasi complessa e pregiudiziale. Il complesso principale, inerente a molte persone, da cui crescono numerosi «complessi», non ama se stessi. E per cominciare, in linea di principio, è necessario con l’esercizio, dove viene scritta la frase «Io amo me».

Бесплатный фрагмент закончился.
Купите книгу, чтобы продолжить чтение.
электронная
от 54
печатная A5
от 264