электронная
54
печатная A5
236
18+
Club Slavery sessuale

Бесплатный фрагмент - Club Slavery sessuale

Tutte le fantasie erotiche


Объем:
15 стр.
Возрастное ограничение:
18+
ISBN:
978-5-4485-8115-1
электронная
от 54
печатная A5
от 236

18+

Книга предназначена
для читателей старше 18 лет

Ho incontrato Irina su Internet, in un sito di incontri. Una donna interessante, breve, non piena, ma bella forma arrotondata. Capelli neri corti, vivaci occhi scuri. Tutto ciò attirò la mia attenzione. Era la prima a scrivere un commento sulla mia foto (lusinghiera) e cominciammo a corrispondere. Dopo un po ‘abbiamo deciso di incontrarci in un bar, sopra una tazza di caffè. Ho sempre preferito conoscere la prima data al caffè. Democraticamente, a basso costo, puoi sempre disperdere rapidamente. È venuta senza indugio. A pieno formato, Irina si è anche rivelata molto niente. Era veloce e commovente, gli occhi bruciavano. Un tale amico, io, uvolnyu, probabilmente avevo bisogno. Abbiamo chiacchierato su questo e su quello. Ci sarà una seconda data? L’ho invitata al cinema. C’era un qualche film sfortunato, ma siamo rimasti con interesse per tutta la sessione, tenendo le mani. Avanti — il letto. A te, a me? Ma Ira disse: “Vitalik, siamo adulti con te. Mi affronto seriamente i problemi di salute. Andiamo insieme all’esame medico. “Mi meravigliai l’inusuale proposta di un futuro partner per il sesso, ma sono d’accordo. In una clinica privata sul “legame” di Irina, abbiamo passato (gratuitamente!) Un esame medico e sull’output ricevuto certificati che sono sani. Sulla veranda della clinica Irina disse: “Vieni sabato alle 7 di sera”. E ha chiamato l’indirizzo. Ho chiesto: “Che cosa è questo?”. Lei rispose: “Hotel.” — “Hai già prenotato una stanza?” — “Sì, non ti preoccupare, tutto è pagato, è a spese della società”. — “Quale azienda?” — “Allora ti dirò.”

L’hotel era chiamato “KSR”, come diceva la piccola piastra di rame. All’ingresso, la ragazza dietro al bancone mi chiese il mio nome e cognome e disse: “Lei si aspetta in 308 camere, al terzo piano dell’ascensore, a destra”. Ha anche consegnato un badge, dove è stata scritta una sola parola “Guest”. L’uomo di sicurezza mi ha incontrato. Nella cella, ho consegnato i miei mobili, chiavi, soldi, documenti. Sono stato ricercato. Mio Dio, dove sono arrivato? La receptionist al terzo piano mi ha portato alla porta della 308a camera. A giudicare dalla situazione alberghiera, era qualcosa di almeno 5 stelle. La facciata solida, il lusso della hall e dei corridoi, il personale ben addestrato, tutto ciò ha lasciato una forte impressione. L’arredamento delle 308 camere corrisponde alla categoria a cinque stelle dell’albergo. Deve essere stata una suite speciale. Grande sala (o soggiorno), mobili di lusso, arredi costosi. Nella stanza che ho trovato… tre persone. Irina e un uomo e una donna che non so. Ho sostenuto: “Irina, cosa significa tutto questo?” — “Vieni, Vitaly, ti spiegherò tutto. Il fatto è che ti ho davvero invitato qui in una data. E avremo intimità con te, perché non abbiamo fatto inutili indagini (ha sorriso). Ma ci sono diverse sfumature. Questa è la mia amica Anna, e questo è mio marito George. George non partecipa al nostro (ha esitato) l’amore. Sarà solo a guardare”. “Quindi ti stai chiedendo di partecipare al sesso di gruppo? Perché non mi hai detto subito? "-" Se ti avessi già detto prima, non sarebbe venuto. " “Sì, andrò subito” dissi alla porta. “Aspetta”, Irina ha preso con me. “Aspetta, siedi, parliamo”. Mi sono seduto, non so perché non mi abbia lasciato subito. “Ascolta, Vitalik,” Irina sedette accanto a me, prese le mie mani nel mio, “voglio veramente te e vedo che tu mi vuoi anche tu”. Ma mio marito piace guardarmi a fare il sesso con altri uomini. Beh, andate a incontrarlo. Giuro, non parteciperà a niente. Puoi fare con me quello che vuoi e farò tutto per te. Per favore, per favore, rimani. “Mi guardò con entusiasmo nei miei occhi. — “Beh, e Anna?” — “Anna è la mia amica, anche lei sarà qui”. — “Vuole partecipare?” — “Come vuoi”. “Si ottiene una sorta di disgrazia invece di una data”. — “Vitalik, siamo adulti, ti ho già detto, stiamo facendo quello che vogliamo. Puoi partire in qualsiasi momento da qui, nessuno ti tiene con la forza. Pensaci, è interessante. Ti piace me, e Anna è una bella donna”. Guardai Anna. Era seduta sul divano accanto a George. Sì, era davvero bella. Che cosa fa questa donna in questa società? Forse è una prostituta? Anne non aveva più di vent’anni. Bionda con occhi azzurri, capelli lunghi e grandi petti. Ma i fianchi non erano larghi e insieme alla vita stretta sottolineavano i seni chic. “Vuoi che muffiamo una piccola luce?” Chiese Irina. Ho accettato e capito che sono stato catturato. La prima parola è “sì” per tutto il tempo del dialogo. Il cliente è maturo, per così dire. Irina scattò abilmente il telecomando, la luce divenne più sottovalutata. George e Anna erano tutti seduti sul divano e ci guardavano. Il marito di Irina era vestito in un vestito con una camicia e una cravatta bianca. Anna in una gonna corta e camicia chiusa. — “Andiamo, Vitalik, al bagno, ti aiuterò a lavarmi e lavarmi”. Ho ancora molto dubbi dopo Ira.

Бесплатный фрагмент закончился.
Купите книгу, чтобы продолжить чтение.
электронная
от 54
печатная A5
от 236